Un “buon” risveglio

November 15, 2008 14:31 Tychondriax Add a comment
Sigh, Little Shop of Horrors, Provincia e dintorni

Uno si sveglia tranquillamente il sabato mattina, fa colazione, si laveggia, fa il letto, controlla la propria posta, e poi si mette a sfogliare il banale settimanale banalmente informativo della sua banale provincia… e cosa gli tocca leggere?

un-buon-risveglio.png

Prossimamente: reclutamento architetti per costruzione “Muraglia Padana”?

Ma per piacere…

Keep whining, man…

October 3, 2008 20:56 Tychondriax 1 comment
Life, Sigh, Provincia e dintorni

Sinceramente.

“Eh, ma non si può sempre tutto questo ritardo, eh!”

Con tutto il cuore.

“Sempre così con voi, sarebbe stato molto meglio se fossi andato in macchina!”

Ma davvero.

“Uè, giovinòtt, cosa si fa la mattina, si dorme anziché guidare?”

Avete rotto i coglioni.

Lagnarvi. Lagnarvi. Lagnarvi. E ancora lagnarvi. Non sapete fare altro.
10 minuti di ritardo, ed è il vostro banchetto: avete finalmente un buon motivo per sfogare le vostre frustrazioni accumulate nel corso della settimana, poco importa se lo fate con chi non c’entra un tubo.
E a scanso di fraintendimenti: no, non sono un autista di pullman. Sono un fottutissimo viaggiatore come voi, che però prima di iniziare a buttare parole al vento per il puro gusto di farlo riflette sempre.
Riuscite almeno una volta a guardare alla radice del problema? Che FORSE se il pullman arriva in ritardo non è colpa degli autisti? Che FORSE i ritardi avvengono per delle cose che - oh perbacco! - si chiamano CAUSE ESTERNE?

No, ovviamente. L’autista è colui che vi trovate davanti per primo, quindi è lui che deve pagare.
“Il pullman non funzionava più, sono troppo vecchi”. No, è colpa tua.
“C’era uno stramaledetto camion che occupava la strada”. No, è sempre colpa tua.

E la cosa assurda è che davvero preferite usare ogni giorno la macchina, e continuare ad alimentare il simpatico circolo vizioso…
Quale circolo vizioso?
Facciamo un rapido calcolo.
Un pullman contiene fino a circa 35 persone sedute. Tralasciamo tra tutte quelle che ahimè devono stare in piedi. Tralasciamo anche il fatto che ognuna di queste persone pagherebbe per il suo viaggio meno che per ogni suo tragitto in macchina, tralasciamo pure.
Queste 35 persone però, al grido di “il pullman fa schifo”, preferiscono tutte andare in macchina al lavoro. E qui arriva la cosa simpatica: nella mia macchina ci vado solo io.
Esatto, non esiste un minimo di organizzazione, nemmeno se si va nello stesso posto: ognuno preferisce guidare da solo la sua relativamente piccola autovettura, e può essere anche giusto, per carità: non ci si conosce, non ci si può fidare mica di tutti.

Peccato per un piccolo particolare.
35 persone -> 35 piccole autovetture.
Ora, per quanto grosso e ingombrante sia un pullman, difficilmente occupa più spazio di 3 auto… se vogliamo esagerare, un autosnodato equivale 7 auto, toh (ovviamente non consideriamo il fatto che un autosnodato contiene il doppio della gente).

Signori, come la mettiamo? Le stesse persone che starebbero in un decimo dello spazio che invece ogni mattina amano occupare.
Che strana cosa.
Però a quanto pare preferite così.
Poi però la mattina c’è il traffico.
Troppe auto.
E il pullman è grosso e non sguiscia via bene, come invece fanno quelli in moto che ogni volta fanno il pelo a dei frontali che li ridurrebbero ad omogeneizzati (ma questo è un altro discorso).
E venendo rallentato dalle altre auto, arriva in ritardo.
Tanto ritardo.
E di chi è la colpa?

“Ovvio, dell’autista.”

Ah, beh…

L’amico è

November 4, 2007 11:31 Tychondriax 1 comment
Life, Fun, Provincia e dintorni

Dai giornali provinciali si possono tirar fuori certe perle, quasi meglio di quelle dei giornali gratuiti

“Il notiziario”, 1 novembre 2007

Denuncia l’amica: “Ha una borsa taroccata”

ARESE - Voi avete tutto il diritto di non crederci, perché anche noi, fino a quando non abbiamo visto nero su bianco le “prove”, non volevamo crederlo, ma è accaduto davvero, estremo atto di una società che investe tutto sull’immagine.
L’ambiente è quello classico della Arese-bene, habitat formato da signore che si incontrano nei freddi pomeriggi di inverno ai tavolini dei bar più esclusivi per il tè o la cioccolata calda. L’argomento di conversazione predominante sono sempre i successi professionali dei mariti e le passeggiate nei negozi a fare incetta di acquisti. La settimana scorsa in uno di questi incontri, Federica G., milanese, si è accorta che la sua amica aresina Carla aveva con sé una bellissima borsetta, firmata Prada, ma che quella costosissima borsa non era l’originale: era un tarocco. Dopo averla confrontata con la propria borsa (perfettamente uguale, ma autentica) Federica ha instaurato con l’amica una discussione tanto accesa da richiamare l’attenzione del cameriere del bar che le ha invitate al silenzio. Terminata la lite, la stessa è tornata a casa e, non contenta di aver dimostrato l’onestà (e il prezzo ben più salato) del suo acquisto, ha deciso di recarsi dalle forze dell’ordine della sua zona per denunciare l’acquisto che aveva fatto l’amica con tanto di nome e cognome e luogo della compravendita.

A.Dr.

Non penso ci sia bisogno di parole…

P.S.: un piccolo appunto pignolo a tale A.Dr.: un po’ meno errori di ortografia la prossima volta, su che dovresti essere capace ^^

Roy Paci & Aretuska, Live a Monluè 2007

July 1, 2007 10:47 Tychondriax Add a comment
Life, Happy-go-lucky, Provincia e dintorni

Roy_Paci_Aretuska_-Vivalavida-2.jpgSolo una parola: GRANDISSIMI!!

Un sound spettacolare, concerto assolutamente indimenticabile!! Tutti dei mostri musicali, in senso ultra-positivo ovviamente :D

Un ovazione particolare per Roy, ovviamente, a mio parere IL migliore trombettista italiano (non semplicemente “uno dei” ), e poi anche per il loro sassofonista, Gaetano, ma questa è per deformazione professionale ^^

Ma no ragazzi, eravate tutti semplicemente superbi! Spero solo che non sia il vostro ultimo concerto a Milano ;)

Ah, ovviamente un enorme grazie anche a tutti coloro che erano con me, chi a sgolarsi come me, chi meno: il mitico gruppo Takalabanda di Lazzate! Ok, devo ammettere che ci ho messo un po’ ad accettare il nome, ma quando Roy stesso ci ha chiamato per ben due volte, ho capito che doveva essere per forza il nostro nome XD Avanti così ragazzi, probabilmente non raggiungeremo i loro livelli, ma con la buona volontà si può fare di tutto, e domani chissà! ;)

P.S.: Unica nota negativa della serata… scegliere un posto con meno zanzare magari… Tanto però dopo dieci minuti che avete iniziato a suonare già non le sentivo più ('’)

Misc

banner_rettangolo_180x150.png

condannapapa200ek8.jpg

Ultimi Brani

lastfm

Calendar

  • August 2018
    SunMonTueWedThuFriSat
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728293031 

Contents

Admin area

Petizioni

Antigentiloni