Diario di bordo, parte prima

August 5, 2009 00:29 Tychondriax Add a comment
Life, Around the world

Sorpresa! Visto che questo interrail si prospetta essere una delle migliori esperienze della mia vita, e visto che mi piace rendere partecipi anche gli altri, da oggi cercherò di tenere una specie di diario di bordo, più o meno aggiornato, ma sempre adeguatamente informativo :D. Pronti? Via!

———————

Interrail, 3 agosto

22.30
E finalmente, dopo un trambusto inimmaginabile, sono tranquillo e seduto sul treno per Colonia.
Fino a quattro ore fa stavo ancora bestemmiando con il tizio alla biglietteria di Milano Centrale: il biglietto era praticamente nullo, PER LA TERZA VOLTA da quando ho tentato di farlo. Quel cazzo di bigliettaio doveva essersi fumato qualcosa di forte quel giorno… Resta il fatto che per colpa della sua sbadataggine (e un po’ di mia disattenzione) mi tocca buttare nel cesso i soldi della prenotazione per il treno di ritorno, e farmi un bel viaggio di 11 ore DI GIORNO, con conseguente levataccia mattutina. 
Non tutto il male viene per nuocere comunque: se non fosse stato per la sbadataggine in questione infatti non sarei mai andato in biglietteria a controllare, e sarei salito sul treno col mio bel biglietto totalmente nullo… E allora si che sarebbero stati dolori!
Lasciandosi dietro i problemi, il viaggio si prospetta piuttosto tranquillo, specie per i compagni di cabina: una famiglia di colore con figlioletti dormienti al seguito, e due vecchietti… Non mi posso lamentare (almeno non in questo caso :D ) !

Nel mentre si è arrivati a Lugano… Direi che posso provare a dormire… Gute Nacht!

22.51
Parlato troppo presto… Incidente nel passo del Gottardo… Ma porco Giuda… Bloccati a Lugano per non so quanto tempo…

Interrail, 4 agosto

1.49
Erstfeld. Siamo fermi qui. Odio terribilmente il San Gottardo. Frane sia sul passaggio ferroviario che su quello automobilistico, così non possono arrivare nemmeno i bus. Devo dire che questa vacanza è iniziata proprio di merda…

5.38
E finalmente i bus arrivarono… Si conta di arrivare a Basilea almeno entro un’ora.
Non si può dire che non siano organizzati, quantomeno hanno evitato di farci tornare indietro; mi secca solo che probabilmente non vedrò assolutamente nulla di Colonia oggi, ma non importa: l’importante è arrivare ad Amburgo per stasera, il resto è secondario.

7.01
Di nuovo in viaggio, per fortuna: il trasbordo sul treno che era rimasto bloccato dall’altra parte è stato completato, stessi vagoni, stessi posti, stessi compagni di viaggio, a parte uno dei due vecchietti (quello un pochetto più rintronato). Di positivo c’è che ora ho preso il posto vicino al finestrino, e soprattutto che forse riesco ad arrivare a Colonia in tempo per prendere il treno per Amburgo, nonostante l’estremo ritardo.

12.15 - Taunusanlage
Decisamente, non tutto il male viene per nuocere. 
Non sono arrivato a Colonia: il treno è stato fermato per motivi ignoti a Francoforte. Però tutto sommato non è una cattiva situazione: anche da qui ci sono treni diretti, e grazie a questo portento di biglietto, posso praticamente salire su ogni treno in circolazione senza prenotare! 
Ancora meglio, il treno che arriverebbe puntuale ad Amburgo parte da qui quasi alle 16, per cui ho tre ore e rotti per rilassarmi e girare un po’ anche questa città “fuoriprogramma”.
Ora si che si respira!

Località foto:
Eschenheimer Turm
St. Katharinenkirche
Alte Nikolaikirche (Römerberg)

18.12
Finalmente le mie natiche pesano su qualcosa di eccezionalmente comodo! Adoro tantissimo questo interrail, specie quando mi permette di salire su treni che da noi costerebbero centinaia di euro, nel caso particolare un bell’Intercity Express, con gli interni che sembrano quelli di un aereo.
Il giro per Francoforte di tre ore è stato piuttosto interessante, anche se ovviamente in quel lasso di tempo ho potuto visitare solo una parte ristretta della città: ho comunque l’impressione che fosse quella buona, vista l’alta concentrazione di turisti… E qui il miracolo: NEANCHE UN ITALIANO! Non mi sembra vero, è la prima volta che visito una città famosa e non ne becco in giro nemmeno uno!
Di contro, sarà pure linda e pulitissima, ma è anche la prima città che visito totalmente sprovvista di fontanelle di acqua potabile: tutto da comprare in bar/negozi, anche se ad occhio i prezzi sembravano tutt’altro che esosi; per quanto mi riguarda, avevo comunque una piccola scorta di abbeveraggio, quindi non ho dovuto fare spese esagerate.
Tempo un’oretta e questa meraviglia di treno dovrebbe arrivare ad Amburgo, giusto in tempo per il check-in… sempre che non me la sia già tirata :D

Misc

banner_rettangolo_180x150.png

condannapapa200ek8.jpg

Ultimi Brani

lastfm

Calendar

  • October 2018
    SunMonTueWedThuFriSat
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031 

Contents

Admin area

Petizioni

Antigentiloni